Cerca comune

Provincie Trentino Alto Adige

Per visualizzare questo contenuto hai bisogno di aggiornare il tuo browser. Flash Player
Clicca QUI per scaricare la versione aggiornata.

Il Trentino Alto Adige è formata da due aree storico-culturali e amministrative, l'Alto Adige a nord, corrispondente alla provincia autonoma di Bolzano ed il Trentino a sud, corrispondente alla provincia autonoma di Trento.
Il suo territorio è prevalentemente montuoso e si contraddistingue per le numerose vallate. Qui nasce l’Adige, secondo fiume della penisola. Sia l'Alto Adige che il Trentino sono interessati dalla sezione occidentale delle Dolomiti. Diverse sono le aree prottette, che coprono circa un quinto del territorio della regione. Nel territorio regionale è presente un parco nazionale (Parco Nazionale dello Stelvio) e 10 parchi provinciali (8 dei quali si estendono in provincia di Bolzano).
Fino al 1919 il Trentino Alto Adige fu parte integrante della Contea del Tirolo asburgica e quindi dell'Impero Austro-Ungarico.
Le spinte risorgimentali-irredentiste che si svilupparono in Italia durante il corso del XIX secolo sfociarono nell'annessione della regione all'Italia. Alla fine della prima guerra mondiale, il Trattato di Saint Germain del 1919 assegnò la regione (all'epoca chiamata Venezia Tridentina) al Regno d'Italia. Tale annessione sancì lo smembramento dell'antica contea tirolese e l'accorpamento di popolazioni di lingua tedesca all'Italia.

Il Trentino Alto Adige è una regione tutta da scoprire.
A farle da sfondo, paesaggi mozzafiato, mèta preferita di appassionati di
sport invernali e romantici di ogni età. Ideali per sciare le cime ed il comprensorio delle Dolomiti.
Fra i tanti luoghi da poter visitare non può mancare Doss Castel di Fai della Paganella uno dei siti archeologici più rinomati del Trentino, dove
sono state scoperte tracce di un insediamento preistorico.
A Casterotto si può assistere a un originale matrimonio contadino, rievocazione della cerimonia nuziale in uso sull’Altipiano fino ai primi anni ’70.
Una puntata obbligatoria è quella a uno dei tanti castelli del Trentino,come quelli di Trostburg (Ponte Gardena), Tirolo (Merano), Taufers (Campo Tures), Beseno (Besenello) e Rovereto.

Per i buongustai ricordiamo ad agosto a Longiarù (Bolzano) la Festa dei mulini, con annesse specialità ladine e visite ai mulini ancora attivi, mentre i buongustai potranno optare per la Festa dello Speck di Bolzano (maggio) e le Giornate dello Yogurt di Vipiteno (luglio).
Il fiore all’occhiello gastronomico del Trentino Alto Adige è indubbiamente lo speck da gustare a fette più o meno spesse, magari accompagnato da pane di segale croccante. Le altre due “regine” della gastronomia locale sono la polenta e le mele, genuine e inimitabili, proprio come i dolci: dallo strudel (pasta sfoglia ripiena di mele) al krapfen (imbottito di marmellata) passando per lo zelten (pane dolce farcito con canditi e frutta secca).
Ci sono molti modi per godersi una vacanza in Trentino Alto Adige, ma di sicuro, uno dei più originali, è quello da vivere in un "maso" , cioè una tipica costruzione in legno con tetto spiovente.